Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

E20RUN, donati all'ULSS 2 parte dei proventi della Santa Klaus Run

(n. 130/2019) Cerimonia di donazione, oggi, in Sala Mons. Dal Col; l’associazione E20RUN ha donato all’Ulss 2 parte  dei proventi della Santa Klaus Run del 28 dicembre scorso.

I 4000 euro donati serviranno per l’acquisto di un software con postazione monitor in “zona transfer”, l’area di accoglimento dei pazienti del blocco operatorio dell’Ospedale di Conegliano. Il software servirà alla gestione/regolamentazione del flusso dei pazienti dai reparti di degenza al blocco operatorio e dal blocco operatorio ai reparti di degenza.
Grazie a questo programma, il personale della “zona transfer”, attivando la chiamata alle varie unità operative specialistiche, potrà garantire un flusso dei pazienti in entrata e in uscita dal blocco operatorio più fluido, senza attese da parte del personale delle varie unità operative (tempo sottratto all'assistenza), senza tempi di attesa più o meno lunghi da parte dei pazienti. 

L'attività del blocco operatorio dell’ospedale di Conegliano vede un flusso di operandi e operati  giornaliero che va dai 25 ai 35 pazienti di varie specialità (ortopedia, ginecologia, chirurgia, urologia, oculistica, gastroenterologia). 

Il Presidente della E20RUN, Roberto Sales, ha spiegato che ogni anno parte del ricavato della corsa viene devoluto ad enti preposti alla cura dei ragazzi con problemi di vario genere. Quest’ anno è stata deciso di donare i fondi all’Azienda Socio Sanitaria: “Essendo una associazione sportiva senza scopo di lucro, per noi è un immenso piacere aiutare chi è meno fortunato”.

“A E20RUN va il nostro più sentito ringraziamento per questa donazione che ci aiuterà a migliorare  ulteriormente i nostri servizi”, ha sottolineato il Direttore Generale dell’ULSS 2, Francesco Benazzi.

"Siamo felici della realizzazione di quest’iniziativa – ha commentato il direttore del dipartimento della Funzione Ospedaliera, Michelangelo Salemi -. Essa va ad inserirsi in quel cammino virtuoso di avvicinamento ai cittadini che gli ospedali di Conegliano e Vittorio Veneto hanno intrapreso, al fine di rendere la Comunità partecipe dell'organizzazione delle strutture che poi hanno il compito della cura”. 


Risorse Correlate
Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 22 maggio 2019

Categorizzato in News, Eventi