Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

Il Comitato dei Sindaci del Distretto Treviso in trasferta al Centro della Famiglia

Con il 2020 il Comitato dei Sindaci del Distretto Treviso (ex Ulss 9) inizia la sua attività di approfondimento delle aree di riferimento indicate anche nei Piani di Zona. 
Venerdì 24 gennaio, alle 15.30, sarà l'ambito Famiglia, Infanzia e Adolescenza il primo ad essere esplorato dagli amministratori che si recheranno presso il Centro della Famiglia di Treviso, consultorio riconosciuto dalla Regione del Veneto, protagonista di numerosi progetti di sostegno alla genitorialità e alle necessità delle famiglie.

Sarà l'occasione di approfondire con le amministrazioni comunali nuovi strumenti per il welfare territoriale, come “Il Fattore Famiglia”, ad integrazione dell’ISEE. Un sistema di valutazione delle condizioni economiche delle famiglie, elaborato da un progetto di ricerca dell’Università di Verona, che aggiunge ai criteri ISEE nuovi parametri legati al numero e all'età dei figli, alla presenza di anziani, di disabili o di persone non autosufficienti nel nucleo familiare, alle situazioni di gravidanza, monogenitorialità, vedovanza, al fine di garantire maggiore equità e sostegno alla famiglia nella complessità delle relazioni attuali.

 “Il Comitato dei Sindaci del Distretto Treviso inizia l'anno di programmazione e monitoraggio – commenta la Presidente Paola Roma - . La prevenzione delle fragilità sociali passa attraverso un sostegno alla famiglia nella sua complessità. Per questo i Sindaci hanno scelto di partire con l’approfondimento dell’area infanzia, famiglia, minori. È la prima volta che il Comitato si riunisce in trasferta e abbiamo programmato una serie di sedute fuori sede, grazie alla collaborazione dell’Azienda Ulss2 e del direttore dei servizi sociali Del Re, anche alla luce della programmazione dei Piani di Zona”.
 
Da Treviso, quindi, prenderà il via il calendario di sedute itineranti, voluto fortemente dal nuovo Esecutivo dei Sindaci, che vedrà il Comitato dei 37 Comuni riunirsi poi a febbraio per trattare il tema della disabilità e della cura degli anziani in un’altra struttura del territorio. A marzo sarà la volta della salute mentale; ad aprile l'assemblea si occuperà del delicato tema delle dipendenze e quindi a maggio l'esperienza si chiuderà con povertà e inclusione sociale, area nuova e trasversale alle altre, prevista dalla programmazione territoriale.


Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 22 gennaio 2020

Categorizzato in News, Istituzionale, Eventi, Salute, Sociale