Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

La Continuità assistenziale da Giavera al San Valentino con un ambulatorio aggiuntivo

(n. 259/2019) Il servizio di Continuità assistenziale (ex Guardia Medica) del Distretto Asolo è stato riorganizzato per dare maggiore sicurezza a pazienti e operatori sanitari oltre ad un miglior servizio ai cittadini. Nello specifico la sede di Giavera del Montello, da domani (dalle ore 10 – prefestivo), viene trasferita presso la sede di Continuità assistenziale già presente all’interno dell’Ospedale San Valentino di Montebelluna dove verrà messo a disposizione un nuovo e ulteriore ambulatorio. L’accesso ai locali, adibiti nell’area ex pronto soccorso, avviene da via Monte Archeson. Adiacente alla sede c’è un ampio parcheggio adeguatamente illuminato con la possibilità di parcheggiare garantita considerati i giorni e gli orari di apertura del servizio. Anche il numero di telefono della sede di Giavera rimarrà invariato. La chiusura della sede di Giavera avviene considerando la stessa isolata e nei giorni di apertura si trovava nell’edificio datato un solo medico in servizio con una media di visite e telefonate molto bassa per turni di servizio. 
“Nel complesso questa soluzione permetterà ai pazienti di giungere in un luogo maggiormente sicuro sia per gli stessi che per il personale medico – spiega il direttore del Distretto Asolo, Simone Tasso – ciò garantendo contestualmente una migliore efficienza del servizio senza nulla togliere alla qualità clinica dell’attività svolta”. 

Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 30 ottobre 2019

Categorizzato in News, Istituzionale, Eventi, Salute, Sociale