Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

Oncologia del Ca’ Foncello, il 6 maggio il soprano Francesca Dotto canta le più belle arie d’opera

(n. 100/2019) Saranno le più belle arie d’opera, intonate dal celebre soprano internazionale Francesca Dotto con il maestro Gianni Cappelletto al pianoforte, a prendere vita lunedì 6 maggio alle 19 nel reparto di Oncologia dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, nell’ambito della rassegna “Viaggio nella musica, la medicina dello Spirito”, promossa dal M° Giorgio Pavan con la collaborazione di Unindustria e dell’ULSS 2.
 
Francesca Dotto si è diplomata in flauto traverso presso il Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna, sotto la guida del M° Enzo Caroli. Nel 2007 ha intrapreso lo studio del canto con il soprano Elisabetta Tandura, dedicandosi parallelamente a un'attività concertistica che spazia dal repertorio lirico a quello sacro e sinfonico. Nel 2011 ha trionfato al Premio nazionale delle arti indetto dal MIUR, ha vinto il Concorso internazionale Vincenzo Bellini e si è diplomata con lode e menzione d'onore presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco Veneto.
Nel 2012 ha debuttato al Teatro La Fenice a Venezia interpretando il ruolo di Musetta ne La Bohème sotto la direzione di Daniele Callegari. Nel 2013 ha debuttato nella Lucrezia Borgia di Donizetti al Teatro Verdi di Padova e nella Traviata a Sassari. Il 2014 la vede protagonista al Petruzzelli di Bari (La Traviata) e alla Fenice di Venezia (La Bohème, La Traviata, Don Giovanni).
Francesca Dotto è oggi un soprano di valenza internazionale. Sta collaborando con La Fenice, ed è reduce da una lunga tournée in Giappone. In carriera si è esibita al Wiener Staatsoper, al National Centre for the Performing Arts di Pechino, al Teatro di Cagliari, all'Opera di Roma, al Maggio Musicale Fiorentino.
Durante il concerto del 6 maggio dedicherà ai pazienti di Oncologia e alle loro famiglie le più belle arie d’opera, accompagnata dal M° Gianni Cappelletto che suonerà il pianoforte donato da Unindustria Treviso.
La rassegna “Viaggio nella musica, la medicina dello Spirito”, promossa dal M° Giorgio Pavan con la collaborazione di Unindustria e dell’ULSS 2, ha aperto un nuovo capitolo nell’ambito dell’umanizzazione ospedaliera. Si tratta di una rassegna musicale organizzata grazie anche alla  disponibilità di numerosi musicisti che hanno deciso di donare la loro arte ai pazienti, a chi fornisce assistenza e a chiunque lo desideri. L’iniziativa dei concerti in Oncologia, è resa possibile grazie alla donazione di un pianoforte da parte di Unindustria al reparto trevigiano del Ca’ Foncello. 

Seleziona il contenuto web
Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 2 maggio 2019

Categorizzato in News, Eventi