Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

Primaria di Motta di Livenza, a seguito degli approfondimenti diagnosticato altro caso di tubercolosi

(n. 67/2019) Diagnosticato un nuovo caso di tubercolosi nella scuola primaria di Motta di Livenza interessata da un focolaio epidemico.  Si tratta di uno degli 11 bambini risultati positivi al test Mantoux, nell’ambito dello screening esteso all’intera scuola. Lo screening allargato era stato effettuato a seguito dei due casi di tubercolosi ai danni di maestre e dei tre casi ai danni di bambini. 

Questo ulteriore caso riguarda una bambina di otto anni, inserita in una classe in cui la maestra ritenuta il “caso indice”, ovvero colei dalla quale il focolaio epidemico sarebbe partito, aveva fatto occasionalmente supplenza. 

La bambina, risultata positiva oltre che al Mantoux anche agli approfondimenti laboratoristici, è stata ricoverata in Pediatria, dove seguirà apposita terapia. Come da protocollo sarà effettuatoil test Mantoux sui suoi familiari (compagni e personale della scuola sono già stati tutti monitorati).

Per qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni si ricorda che, in relazione al focolaio epidemico di Motta di Livenza, l’Ulss 2 ha attivato un call center dedicato che è possibile contattare, dal lunedì al venerdì, dalle ore 14.00 alle ore 16.00, componendo lo 0422.323888.


Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 27 marzo 2019

Categorizzato in News, Salute