Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

San Valentino: prossimo l'azzeramento della lista di attesa

(n. 04/2020) “Urgenze sempre evase e garantita la sicurezza dei nostri pazienti e a fine della prossima settimana sarà azzerata la lista di attesa che riguarda l’ortopedia del San Valentino”. La Direzione Medica dell’Ospedale San Valentino di Montebelluna interviene sulla lettera di un cittadino, tra l’altro apparsa sui giornali in anonimato, indirizzata al Pd di Montebelluna: “Non comprendo nemmeno come si faccia a violare la privacy comunque di un cittadino che in qualche modo chiede aiuto per ottenere una risposta e che si ritrova sui giornali in mezzo a mezze verità e interventi politici strumentali – sottolinea la Direzione Medica di Montebelluna – Dal canto nostro in questo periodo di festività abbiamo garantito comunque tutte le urgenze, ma abbiamo dovuto rispettare i contratti dei nostri medici che hanno diritto a ferie e a riposi tra un turno e l’altro. Ciò non ci ha fatto distrarre in quanto abbiamo già una programmazione per azzerare, nel corso della prossima settimana, la lista di attesa in questione”. 
La situazione, inoltre, è complicata dalla conosciuta carenza di medici specialisti, tanto in anestesia che in ortopedia e i numeri parlano in modo eloquente: 10 anestesisti mancano a Castelfranco e 2 a Montebelluna dove mancano anche altrettanti ortopedici. 
“E dire che la Regione del Veneto ha già da tempo autorizzato l’assunzione di questi medici, ma ai concorsi e bandi aperti dalla nostra Ulss non si sono presentati candidati – continua la Direzione Medica – Ciò significa che nel nostro caso specifico abbiamo autorizzazioni e risorse economiche per procedere a risolvere la situazione, ma non ci sono i medici. A tal proposito vorrei chiedere al Pd montebellunese che il suo intervento di aiuto, al di là di girare lettere personali ai media, potrebbe essere quello di indicarci i nomi dei medici che li assumiamo immediatamente. Proporre solo i problemi, che già conosciamo, e mai le soluzioni è facile per tutti”. 
Le speculazioni si inseriscono, come è ben comprensibile dal buon senso,  in una situazione di riduzione fisiologica dell'attività dovuta alle assenze per  le ferie delle festività natalizie e, come specificato, dal rispetto delle normative in essere.
 “Come detto la programmazione per azzerare le liste è già stata fatta e il merito di quanto sarà fatto è da ascrivere comunque ai nostri professionisti che hanno già dato disponibilità per i prossimi giorni di fare ricorso ad un orario aggiuntivo” conclude la Direzione Medica.

Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 4 gennaio 2020

Categorizzato in News, Istituzionale, Eventi, Salute, Sociale