Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

San Valentino: una camminata, un flashmob e poi a teatro per la Giornata Internazionale dell'Ostetrica

(n. 102/2019)   “Le ostetriche a difesa dei diritti delle donne”: è questo lo slogan scelto per la Giornata Internazionale dell'Ostetrica, che si celebrerà  a Montebelluna il 5 maggio. Slogan che continua con un invito “Camminate con noi”. L'evento , organizzato dall'Unità Operativa Ostetricia e Ginecologia e dall'Unità Operativa della Pediatria dell'ospedale San Valentino di Montebelluna, prevede un fitto programma con varie iniziative che coinvolgeranno  non solo le future mamme, ma anche la famiglia intera. A patrocinare l’evento  con l’Ulss 2 Marca trevigiana ci sono l’ordine delle Ostetriche, il Comune di Montebelluna e la Fondazione Abio.   La giornata si aprirà con una camminata verso l’ospedale per promuovere il movimento in gravidanza come da raccomandazione dell’Oms. Partenza alle ore 10 da piazza dell' Armi.  Presso l’ingresso di via Montegrappa andrà in scena un flashmob.

(In caso di pioggia l'incontro si svolgerà nella Hall/Ingresso dell'Ospedale San Valentino di Montebelluna).

Seguirà la visita al Punto nascita del San Valentino. Nel pomeriggio la cittadinanza è invitata, invece, allo spettacolo teatrale  gratuito “Fai la brava! Storie di mamma tra istinto e pregiudizio” al Teatro Binotto in Villa Corner Pisani a Biadene (ore 17,00). Lo spettacolo sarà interpretato da due mamme per sostenere l’allattamento al seno.
“Alla camminata parteciperanno ostetriche, infermiere, oss, ginecologi, pediatri e sono invitate le future mamme e mamme con i loro bambini, compagni, zii  e nonni – spiega il direttore di Ostetricia e ginecologia, Maria Grazia Salmeri – Sarà poi importante anche la condivisione presso il punto nascita tra le future mamme, le ostetriche e i ginecologi del reparto a disposizione per eventuali consulti”. Per le mamme ci sarà anche la disponibilità di un colloquio con ostetriche e infermiere dell'ambulatorio allattamento per il sostegno all'allattamento materno.
“Il nostro punto nascita da sempre si caratterizza per il rispetto della fisiologia e il sostegno alle donne, tanto che siamo stati fra i primi nel piano nazionale come percentuale dei tagli cesarei primari, questo per un lavoro ben integrato fra ginecologi e ostetriche – sottolinea Francesco Benazzi, direttore dell’Ulss 2 Marca trevigiana – Le iniziative del 5 maggio sono davvero l’immagine virtuosa delle persone che operano con dedizione e professionalità in questi reparti. Un ringraziamento anche al Comune di Montebelluna che ci aiuterà nella gestione della camminata”.   
 


 

 


Risorse Correlate
Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 2 maggio 2019

Categorizzato in News, Istituzionale, Eventi, Salute, Sociale