Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

Va in pensione il dottor Giuseppe Toffolon, da oltre 30 anni al servizio della sanità trevigiana

(n. 200/2020) Ultimo giorno di lavoro, ieri, per il dottor Giuseppe Toffolon, direttore medico dell’ospedale di Oderzo, che si godrà alcune settimane di ferie prima della pensione che scatterà il 1 agosto.  

Il dottor Toffolon ha trascorso la sua intera carriera professionale al servizio della sanità della Marca: dopo aver iniziato l’attività nel 1988, in qualità di assistente medico della Direzione Sanitaria dell’allora Ulss 12, ha proseguito nell’Ulss 7 di cui ha diretto a lungo gli ospedali di Conegliano e Vittorio Veneto con ruoli diversi. Nel 2016 ha ricoperto l’incarico di Direttore Sanitario nell’allora Ulss 7. Dal 2017 al 15 settembre 2019 ha gestito l’ospedale di Montebelluna approdando, il 16 settembre dello scorso anno, alla guida dell’ospedale di Oderzo dove ha concluso la sua carriera. Nel lungo periodo trascorso tra Conegliano e Vittorio Veneto ha seguito, tra l’altro, la realizzazione dei nuovi blocchi operatori.  

“Ringrazio di cuore il dottor Toffolon per l’attività che ha lungamente svolto nell’ambito della nostra sanità, coniugando competenza, professionalità e umanità – commenta il direttore generale, Francesco Benazzi –. Professionisti come lui, che sanno “fare gioco di squadra”, sono fondamentali soprattutto nei momenti di riorganizzazione quali quelli che abbiamo vissuto e stiamo vivendo. A lui va un apprezzamento davvero particolare per il modo in cui si è messo a disposizione nelle nostre varie realtà ospedaliere, stabilendo in ogni nosocomio che ha guidato un ottimo rapporto con tutti i professionisti. Il dr Toffolon, dopo aver dato un importante  contributo allo sviluppo e all’integrazione degli ospedali di Conegliano e Vittorio, ha successivamente diretto l’ospedale di Montebelluna e, da ultimo, quello di Oderzo, continuando a fornire il suo prezioso contributo nell’ambito della realizzazione di sempre maggiori sinergie tra i vari presidi. Un ringraziamento particolare gli va rivolto anche per il contributo che ha dato in quest’ultimo difficile periodo, per la gestione dell’emergenza Covid”. 


Risorse Correlate
Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 24 giugno 2020

Categorizzato in News, Istituzionale, Salute, Emergenze, Sociale