Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

Vertice in Regione su Pedemontana Emergenza. Lanzarin fuga dubbi e polemiche, l'attività prosegue anche con possibile potenziamento

(AVN) Venezia, 15 gennaio 2020

“Pedemontana Emergenza proseguirà la sua attività, anche con prospettive di potenziamento del servizio”.

Con queste parole, al termine di in vertice tenutosi in Regione, l’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, ha fugato ogni dubbio sul futuro dell’attività dell’Associazione attiva nel settore dell’urgenza-emergenza e delle basi ambulanze di Crespano del Grappa e Valdobbiadene, in provincia di Treviso.

All’incontro, con la Lanzarin, erano presenti il Dg dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, Francesco Benazzi, il responsabile dell’urgenza-emergenza regionale, Paolo Rosi, il Presidente del Comitato dei Sindaci del distretto di Asolo e Sindaco di Pieve del Grappa, Annalisa Rampin, il Sindaco di Pederobba, Marco Turato, il Presidente dell’Ipa asolana (Intesa Programmatica d’Area) Paolo Mares, il consigliere regionale trevigiano, Silvia Rizzotto.

Il servizio in questione è svolto dall’Associazione Pedemontana Emergenza e dalla Imet Onlus.

“Abbiamo garantito ai nostri interlocutori – riferisce l’Assessore Lanzarin – che il mantenimento dell’attività svolta da Pedemontana Emergenza e Imet è considerato strategico, perché serve un’area complessa, che richiede conoscenze e competenze che possono essere garantite solo da chi ha esperienza specifica sul territorio”.

Particolarmente significativa è stata considerata anche l’esperienza di molti anni di collaborazione, nel corso dei quali sono state risolte con tempestività situazioni molto complesse.


Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa Regione Veneto, il giorno 15 gennaio 2020

Categorizzato in News, Istituzionale, Cronaca