Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua famiglia un momento di disagio, imputabile non solo alla presenza di una patologia, sospetta o accertata, ma anche allo stato di incertezza provocato dall’allontanamento dal proprio ambiente familiare e sociale.

È opportuno in questi casi garantire al degente il diritto di contrastare il disagio psicologico causato dalla patologia e dall’allontanamento dal proprio domicilio attraverso la vicinanza di un familiare, amico o persona di fiducia, cercando di riprodurre un clima umanizzante e rassicurante per il degente e per gli stessi familiari.

Per le predette finalità questa ULSS ha inteso regolamentare la permanenza di un familiare o persona delegata per assistere le persone ricoverate al di fuori dell’orario di visita con l’obiettivo di:

  • sviluppare, integrare e valorizzare le risorse disponibili anche esterne all’Azienda: famiglia, volontariato, cooperazione sociale e altri soggetti del terzo settore;
  • offrire un supporto alle famiglie che non sempre sono in grado di affrontare autonomamente la condizione di disagio arrecata dal ricovero e che intendono avvalersi dell’aiuto di un’assistenza privata;
  • istituire un elenco aziendale di soggetti autorizzati a prestare assistenza non sanitaria nelle unità operative dei presidi ospedalieri di Castelfranco Veneto e Montebelluna, che possa essere liberamente consultato dal ricoverato e/o dalle famiglie interessate.

Con deliberazione n. 419 del 10 aprile 2014 l'ULSS n. 8 ha approvato il "Regolamento per lo svolgimento dell'assistenza non sanitaria nelle unità operative dei presidi ospedalieri di Castelfranco Veneto e Montebelluna".

Con la citata deliberazione è stato istituito l'ELENCO AZIENDALE DEI SOGGETTI CHE SVOLGONO ASSISTENZA NON SANITARIA.

Sono idonei a prestare A.N.S. alle persone ricoverate i seguenti soggetti:

A TITOLO GRATUITO:

  • familiari;
  • parenti;
  • persone di fiducia;
  • associazioni di volontariato

A TITOLO ONEROSO:

  • persone fisiche con età compresa tra i 18 e i 65 anni;
  • assistenti familiari / badanti;
  • cooperative;
  • agenzie;
  • imprese anche individuali.

L'art. 6 del Regolamento prevede che le domande di inserimento nell'elenco aziendale dei soggetti autorizzati a svolgere A.N.S. siano presentate entro il 30 novembre di ciascun anno di riferimento per il successivo biennio.

L'art. 5 del Regolamento stabilisce la validità biennale della domanda di inserimento e l'obbligo di ripresentarla - a pena di cancellazione dall'elenco - allo scadere del biennio.