Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Cosa fare nei casi di emergenza:
  1. Telefonare al 118 
  2. Fornire con calma all'operatore tutte le notizie che vi vengono richieste:
  • Luogo in cui ti trovi: via, comune, numero civico ed eventuali riferimenti
  • Emergenza: malore, incidente stradale o domestico, incidente sul lavoro, incidente ambientale (incendio, esplosione, fuga di gas)
  • Dati sanitari: coscienza, respiro, emorragie visibili
  1.  Descrivere in modo preciso la situazione poiché oltre alla presenza dell'ambulanza può rendersi necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco
Chiama subito il 118 in caso di:
  • Infortuni e malattie gravi
  • Perdita e alterazioni di coscienza
  • Difficoltà respiratoria
  • Pallore e sudorazione fredda di lunga durata
  • Dolore toracico e addominale con sofferenza grave
  • Sospetto trauma della colonna
  • Sospette fratture degli arti inferiori e del bacino
  • Ampie ferite, schiacciamenti
  • Vomito con alterazione della coscienza
E comunque se l'infortunato presenta
  • Circolazione alterata (cute pallida, sudata, fredda; polso debole e frequente)
  • Respirazione alterata (evidente difficoltà respiratoria; rumori respiratori)
  • Coscienza alterata (assopito, confuso, molto alterato)
Chiama prima il medico in caso di
  • Febbre
  • Vomito e nausea e insorgenza graduale senza altri sintomi
  • Dolore addominale senza altri sintomi
Attenzione:
  • Cerca di mantenere la calma
  • Non chiudere la comunicazione telefonica prima che l'operatore non te l'abbia detto
  • Tieni il telefono libero e permettici di richiamare
  • Non cercare di muovere o cambiare la posizione di un traumatizzato, salvo il caso in cui non sia esposto ad un pericolo che non puoi eliminare (incendio, allagamento)
  • Non dare bevande o cibo al traumatizzato
  • Non somministrare farmaci se non consigliati espressamente dall'operatore 118 

Richiedete l'ambulanza solo se è necessaria

L'ambulanza è un mezzo di soccorso, non un taxi: per evitare un inutile spreco di risorse, che potrebbero essere necessarie per eventi più gravi, limitare le richieste di intervento dell'ambulanza ai soli casi in cui le condizioni del paziente non consentono il trasporto con altri mezzi. 

Se non siete di fronte ad un malore improvviso, prima di richiedere l'ambulanza per trasportare il paziente in ospedale, valutate se non sia opportuno richiedere una visita urgente al proprio Medico di Medicina Generale o, al di fuori del suo orario di servizio, alla Continuità Assistenziale (guardia medica).

Informazioni utili:

Ricordate che è meglio perdere qualche secondo in più al telefono affinché l'operatore possa inviare tutti i soccorsi necessari e l'ambulanza riesca a localizzare esattamente il luogo di intervento.