Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

(Art. 5, c. 1, D.Lgs. n. 33/2013; Art. 2, c. 9-bis, L. 241/90)

L’accesso civico semplice sancisce il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che l’Azienda abbia eventualmente omesso di pubblicare, pur avendone l’obbligo a norma di legge o di regolamento.
L’esercizio dell’accesso civico semplice non è sottoposto ad alcuna limitazione quanto a legittimazione soggettiva del richiedente; chiunque può pertanto esercitare tale diritto, anche in assenza di un interesse giuridicamente rilevante ed indipendentemente dall’essere cittadino italiano o residente nel territorio dello Stato.

L’istanza di accesso civico semplice non necessita di alcuna motivazione da parte del richiedente ed è gratuita, fatto salvo l’eventuale rimborso dei costi di riproduzione su supporti materiali, nei casi di rilascio al richiedente di documenti in formato elettronico o cartaceo, e nei termini previsti dal presente regolamento.

L’istanza di accesso civico semplice va indirizzata al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza dell’Azienda, ing. Mirko Mazzucco, inoltrando la richiesta in una delle seguenti modalità:

Ricevuta la richiesta, il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) verifica la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione e, in caso positivo, provvede alla pubblicazione dei documenti o informazioni oggetto della richiesta nella sezione Amministrazione Trasparente del portale dell'Azienda ULSS n. 2 Marca trevigiana, entro il termine di 30 giorni.

Contestualmente dà comunicazione della avvenuta pubblicazione al richiedente indicando il relativo collegamento ipertestuale. Se quanto richiesto risulta già pubblicato sul sito aziendale, si limita a indicare al richiedente il collegamento ipertestuale al documento o all'informazione.

In caso di inerzia, ritardo, omessa pubblicazione o mancata comunicazione il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo, ai sensi dell'art. 2, comma 9-bis, della L. 241/1990, inoltrando la richiesta all'attenzione del Direttore Amministrativo, dott.ssa Annamaria Tomasella, via PEC all'indirizzo: protocollo.aulss2@pecveneto.it.