Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

1. Persone che rientrano dalla Sardegna

Gli assistiti che rientrano dalla Sardegna, a partire da venerdì 28 agosto, possono sottoporsi VOLONTARIAMENTE a tampone con ACCESSO DIRETTO (solo per i residenti nell'ambito territoriale dell'Ulss 2 Marca trevigiana), senza necessità di prenotazione, recandosi muniti di tessera sanitaria magnetica, in una delle sedi previste per accesso diretto.

Tutti i cittadini di tutte le età possono sottoporsi al tampone. Il test è gratuito.

 

2. Persone che rientrano da Croazia, Grecia, Malta, Spagna, Parigi e altre aree della Francia

Devono sottoporsi a tampone obbligatorio con le seguenti modalità:

con ACCESSO DIRETTO (solo per i residenti nell'ambito territoriale dell'Ulss 2 Marca trevigiana), senza necessità di prenotazione, dalle ore 7 alle ore 13 dal lunedì al sabato, recandosi, muniti di tessera sanitaria magnetica, nelle sedi previste per tamponi rapidi. 

Tutti i cittadini di tutte le età devono sottoporsi al tampone. Il test è gratuito.

Le Regioni della Francia interessate sono: Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra.

Non devono fare il tampone le persone che nelle 72 ore antecedenti l’ingresso in Italia lo hanno già effettuato con esito negativo. Devono comunque comunicare il rientro in Italia, allegando l'esito negativo, a coronavirus.sisp@aulss2.veneto.it

Si ricorda che in attesa del tampone e del relativo esito i cittadini devono rimanere in isolamento fiduciario presso la propria abitazione.

Le persone che sono rientrate da Croazia, Grecia, Malta o Spagna fino al 12 agosto non hanno obbligo di tampone o restrizione negli spostamenti.


3. Persone che nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia hanno soggiornato SOLO in:

Andorra; Austria; Belgio; Cipro; Città del Vaticano; Danimarca; Estonia; Finlandia; Francia (esclusa la Francia del Sud e Parigi); Germania; Irlanda; Islanda; Lettonia; Liechtenstein; Lituania; Lussemburgo; Norvegia; Paesi Bassi; Polonia; Portogallo; Principato di Monaco; Regno Unito e Irlanda del Nord; Repubblica Ceca; San Marino; Slovacchia; Slovenia; Svezia; Svizzera; Ungheria.

Non è necessaria alcuna restrizione; ad esclusione delle persone che svolgono attività di assistenza e cura di disabili o anziani (badanti).
Queste persone, infatti, devono eseguire un tampone ed effettuare l’isolamento fino all’esito negativo del tampone.
Il tampone è prenotabile tramite il proprio Medico di Medicina Generale oppure contattando il Servizio Igiene e Sanità Pubblica, scrivendo a coronavirus.sisp@aulss2.veneto.it

 

4. Persone che nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia hanno soggiornato in:

Algeria, Australia, Bulgaria, Canada, Georgia, Giappone, Marocco, Nuova Zelanda, Repubblica di Corea, Romania, Ruanda, Tailandia, Tunisia, Uruguay.

L’ingresso in Italia può essere effettuato per qualsiasi motivo. Le persone provenienti da questi Paesi devono effettuare un isolamento per 14 giorni dando notifica immediata al momento del rientro al Dipartimento di Prevenzione che predispone l’isolamento domiciliare fiduciario, scrivendo a coronavirus.sisp@aulss2.veneto.it

 

5. Ingressi vietati

Divieto di ingresso e di transito in Italia alle persone che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o sono transitati nei seguenti Paesi:
Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia.

 

 

Indicazioni aggiornate al 21 settembre 2020