Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Informazioni generali

I test impiegati per lo screening del tumore del collo dell’utero sono il Pap test e il test HPV. 

Pap test

E' un esame ginecologico che dura pochi minuti e che, in genere, non è doloroso; viene eseguito da un'ostetrica e consiste in un prelievo (striscio cervico-vaginale) di alcune cellule del collo dell'utero che poi saranno esaminate al microscopio alla ricerca di eventuali cellule anormali.
Secondo l'esperienza scientifica il tumore del collo dell'utero si sviluppa molto lentamente e il pap test è più efficace se si esegue regolarmente ogni 3 anni. Come ogni esame, però, presenta dei limiti e inoltre non può individuare altre malattie ginecologiche, pertanto in presenza di sintomi sospetti è necessario rivolgersi al proprio medico curante anche dopo test di screening negativo.

Test HPV 

La modalità di prelievo è analoga a quella del Pap Test. Lo striscio cervico-vaginale viene esaminato in laboratorio con le tecniche di diagnostica molecolare per la ricerca di Papilloma virus oncogeni.

A chi è rivolto

Donne tra i 25 e i 64 anni che non hanno subito un’isterectomia totale.
Nelle donne dai 25 ai 29 anni viene eseguito un Pap-test.
Nelle donne dai 30 ai 64  anni, il Pap-test verrà progressivamente sostituito dal test HPV. In Veneto è stata adottata una strategia di transizione dal 2015 al 2018, che prevede di utilizzare il Test HPV nel primo anno per le donne 50-64enni, nel secondo anno per le donne 46-64enni e nel terzo anno per le 41-64enni.

Modalità di accesso

Il Servizio invia una lettera di invito a tutte le donne tra i 25 e i 64 anni.
Giorno, ora e luogo del test sono prefissati, ma passibili di modifica qualora l'utente avesse necessità di spostarli (ciclo mestruale, gravidanza, problemi familiari, ecc.) contattando la Segreteria Screening Oncologici.
L'esame è gratuito e non è necessaria l'impegnativa del medico curante.

Periodicità

Il Pap test viene ripetuto ogni 3 anni, il test HPV ogni 5 anni

Esami di approfondimento

Nel caso non sia possibile l'esame delle cellule prelevate, oppure vengano rilevate alterazioni cellulari, è prevista la ripetizione del pap test o esami di approfondimento anche questi gratuiti e organizzati dal programma di screening.
La colposcopia è un esame che permette la visione ingrandita della cervice uterina, parte più esterna del collo dell' utero. Mediante il colposcopio, strumento utilizzato per l'esame della superficie di rivestimento della vagina e del collo dell'utero, la visione viene ingrandita da 2 a 60 volte, consentendo al medico di rilevare anomalie, eventuali lesioni, alterazioni o neoplasie che potrebbero sfuggire ad una visione ad occhio nudo.
Nelle zone sospette, per una diagnosi sicura, può essere effettuata una biopsia. L'esame colposcopico si può completare con l'acquisizione di immagini (foto, filmati) permanenti delle aree sospette evidenziate nel corso dell'esame.